Da oltre 60 anni gli specialisti della protezione passiva al fuoco

Dal 1960 Shunt è l'azienda leader nel settore evacuazione fumi in Italia. Shunt offre consulenza, tecnologia, progettazione e posa in opera, il tutto garantito e certificato.

Image

Da oltre 60 anni gli specialisti della protezione passiva al fuoco

Dal 1960 Shunt è l'azienda leader nel settore evacuazione fumi in Italia. Shunt offre consulenza, tecnologia, progettazione e posa in opera, il tutto garantito e certificato.

Porte Tagliafuoco

Shunt effettua servizio di fornitura e posa in opera di porte e vetrate tagliafuoco residenziali e industriali.

Porte tagliafuoco a battente: sono porte che possono essere basate su singolo o doppio battente. Le loro caratteristiche costruttive prevedono l’impiego di materiali pensati per un’alta resistenza alle fiamme: struttura in acciaio ignifugo ad alto spessore, pannello isolante e guarnizioni perimetrali termo espandenti, maniglie e serratura ignifughe. Nel caso di porte vetrate, il vetro applicato è a norma per le attuali norme di sicurezza antincendio.

Porte tagliafuoco scorrevoli: indicate per la chiusura di grandi ambienti industriali, questa tipologia prevede come l'altra, l’utilizzo di acciaio o leghe metalliche ad alto spessore e resistenza al calore. Oltre alla struttura, anche il telaio, le cerniere, le maniglie e le serrature sono realizzate in materiale ignifugo ad alta resistenza al calore. La sicurezza, inoltre, è garantita dalla presenza di guarnizioni che bloccano il passaggio di aria resistendo al fuoco.

I Nostri Sistemi

La grande esperienza maturata da più di 60 anni, ci ha permesso di mettere a punto una serie di sistemi, per la protezione passiva al fuoco

Image
Image
Image

Referenze

Da oltre 60 anni gli specialisti della protezione passiva al fuoco. SHUNT S.r.l., grazie all’esperienza maturata svolge un ruolo dinamico nel settore dell’antincendio e più specificatamente in quello delle protezioni passive

Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image

I nostri Servizi

Sulla base di oltre 60 anni d’esperienza, SHUNT S.r.l è in grado di dare un servizio completo per soddisfare ogni esigenza di progettazione e realizzazione di lavori in opera altamente qualificati.

Supporto alla progettazione

Forniamo supporto tecnico per l’elaborazione di progetti compresa la ricerca e l’eventuale computazione, preventivazione e fornitura dei prodotti necessari.

Sistemi chiavi in mano

Abbiamo soluzioni chiavi in mano garantite e certificate, in modo da soddisfare qualsiasi esigenza del cliente, nell'ambito della protezione passiva al fuoco

I nostri Prodotti

Shunt grazie alla sua grande esperienza, ha la possibilità di reperire prodotti di altissima qualità, grazie anche alla collaborazione con alcune delle migliori aziende produttrici oggi presenti sul mercato.









0
di condotte in refrattario
0
di condotte in acciaio
0
di paratie 

Una lunga esperienza crea grandi numeri

La SHUNT S.r.l. è la continuazione della società SHUNT ITALIANA TECHNOLOGY S.r.l. da sempre presente nell’ambito dell’edilizia italiana con importanti contributi sia a livello normativo che produttivo, concorrendo allo sviluppo di tutto il settore delle canne fumarie e relative applicazioni. Il marchio “SHUNT” è così diventato sinonimo e archetipo di canna fumaria, presente nei capitolati e nelle stesse norme tecniche da oltre 60 anni.

Gli strumenti di protezione passiva dagli incendi

Cosa si intende con protezione “passiva”?

Con "protezione “passiva” si intende l’insieme delle misure di protezione che non prevedono l’azione di un uomo o l’azionamento di un impianto ma che ha come obiettivi principali quelli di:

  • limitare gli effetti dell’incendio nello spazio e nel tempo;
  • garantire l’incolumità delle persone;
  • limitare gli effetti nocivi dei prodotti della combustione contenendo i danni a persone, strutture, attrezzature, macchine e beni

Quali sono i principali strumenti di protezione passiva?

Ecco una classificazione dei principali strumenti di protezione passiva:

  • compartimentazione e separazioni;
  • barriere antincendio;
  • distanze di sicurezza esterne ed interne;
  • bassa reattività al fuoco dei materiali utilizzati;
  • sistemi di ventilazione;
  • sistemi di vie d’uscita dimensione opportunamente in base al massimo affollamento ipotizzabile.

In sintesi per protezioni passive si intende tutto quello che si può realizzare per proteggere gli edifici dal fuoco e la propagazione dello stesso, è importante sottolineare che queste strutture sono regolamentate da precise normative italiane ed europee e devono essere realizzate mediante prodotti ad alte prestazioni testati e certificati.

Leggi e normative di riferimento

Codice di prevenzione incendi
D.M. 03/08/15

Compartimento antincendio (o compartimento): parte dell’opera da costruzione organizzata per rispondere alle esigenze della sicurezza in caso di incendio e delimitata da prodotti o elementi costruttivi idonei a garantire, sotto l’azione del fuoco e per un dato intervallo di tempo, la resistenza al fuoco.

Intercapedine antincendio: vano di distacco, adeguatamente dimensionato per l’aerazione, la ventilazione o lo smaltimento dei prodotti della combustione, superiormente delimitato da spazio scoperto e longitudinalmente delimitato da muri perimetrali (con o senza aperture) appartenenti all’opera da costruzione servita e da terrapieno o da muri di altra opera da costruzione, aventi pari resistenza al fuoco.

Legge Antincendio
D.M. 30/11/83

Filtro a prova di fumo: vano delimitato da strutture con resistenza al fuoco REI predeterminata, e comunque non inferiore a 60’, dotato di due o più porte munite di congegni di auto chiusura con resistenza al fuoco REI predeterminata, e comunque non inferiore a 60’, con camino di ventilazione di sezione adeguata e comunque non inferiore a 0,10 m² sfociante al di sopra della copertura dell’edificio, oppure vano con le stesse caratteristiche di resistenza al fuoco e mantenuto in sovrappressione ad almeno 0,3 (1) mbar, anche in condizioni di emergenza, oppure aerato direttamente verso l’esterno con aperture libere di superficie non inferiore ad 1 m² con esclusione di condotti. omissis...

Normative per la ventilazione
Autorimesse per n. veicoli superiori a 9

Le autorimesse devono essere munite di un sistema di aerazione naturale costituito da aperture ricavate nelle pareti e/o soffitti e disposte in modo da consentire un efficace ricambio dell'aria ambiente, nonché lo smaltimento del calore e dei fumi di un eventuale incendio.* Al fine di assicurare una ventilazione uniforme dei locali, le aperture di aerazione devono essere distribuite il più possibile uniformemente e a distanza reciproca non superiore a 40 m.

Per autorimesse sotterranee la ventilazione può avvenire tramite intercapedini e/o camini. Se viene utilizzata la stessa intercapedine, per consentire l'indipendenza della ventilazione per piano, si può ricorrere al sezionamento verticale o all'uso di canalizzazioni di tipo shunt.

Prove di resistenza al
fuoco per impianti di
fornitura servizi
EN 1366-8

Questa parte della norma europea specifica un metodo di prova per determinare la resistenza al fuoco dei condotti di estrazione dei fumi. Si applica solo ai condotti di estrazione dei fumi che attraversano un altro compartimento antincendio dal compartimento antincendio da estrarre in caso di incendio. Rappresenta l'esposizione al fuoco di un incendio completamente sviluppato.

SHUNT S.r.l.

Sede legale, stabilimento e uffici:
via Vallone, 1 - 20033 Solaro (MI)
Phone: +39 02.33606044

Vuoi essere contattato ?

Please fill the required field.
Please fill the required field.
© 2023 Shunt srl. Designed By Guido Scala for Mogphoto